Presentazione

Storia dell’istituto

La sezione di Archivio di Stato di Sondrio è stato istituita nel 1946 (Decreto del Ministero dell’interno 3.10.1946) e poi trasformata in Archivio di Stato in seguito alla normativa del 1963 (DPR 30.09.1963, n. 1409). L’Archivio di Stato di Sondrio riceve per versamento, secondo i tempi stabiliti dalla normativa vigente, i fondi degli uffici dell’amministrazione periferica statale che gli sono pertinenti su base territoriale (provinciale), gli atti dei notai la cui attività è cessata da oltre cento anni, gli archivi non statali pervenuti per acquisto, donazione, deposito.


Contesto territoriale e culturale

Dal XIV secolo la Valtellina fece parte del Ducato di Milano. I vicini Svizzeri la occuparono nel 1512 e con il Giuramento di Teglio (27 giugno 1512), il territorio fu annesso ufficialmente ai domini grigioni e diviso in tre terzieri retti dal Capitano di Valle che risiedeva a Sondrio e da due podestà. I contadi di Chiavenna e di Bormio, tradizionalmente autonomi, erano governati a parte. Durante il dominio grigione si verificarono gravi scontri tra cattolici e protestanti sfociati nell’uccisione nella sola notte tra il 18 e 19 luglio 1620 di  oltre 600 protestanti valtellinesi. La congiura, nota come Sacro macello di Valtellina, fu capeggiata da Gian Giacomo Robustelli di Grosotto, finanziato dal governatore spagnolo di Milano. Nel 1797 la Valtellina fu unita alla Repubblica Cisalpina (Dipartimento dell’Adda e dell’Oglio, dal 1801 Dipartimento del Lario) e da quel momento seguì le vicende della Lombardia facendo parte della Repubblica italiana (1802-1805) e, in seguito, del Regno d’Italia (Dipartimento dell’Adda). Con la sconfitta di Napoleone gli Svizzeri tentarono di riconquistare la Valtellina e la Valchiavenna, ma si ritirano senza combattere poiché il territorio era stato occupato dagli austriaci. Dopo il Congresso di Vienna la Valle fu annessa al Regno Lombardo Veneto (Provincia della Valtellina); nel 1859 al Regno di Sardegna e nel 1861 al Regno d’Italia (Provincia di Sondrio).